Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 
 
 
 

Escursioni facili nella nostra area vacanze Plan de Corones

Tutte le escursioni elencate sono comodamente raggiungibili con la propria macchina partendo dal nostro Almhof Hotel Call**** a San Vigilio di Marebbe. Scoprite Le bellezze naturali delle Dolomiti e della Val Pusteria in Alto Adige.

Piramidi di terra
Punto di partenza: casale Plata
Punto d’arrivo: piramidi di terra (1.550 m)
Segnavia: 6 (rosso)
Tempo di percorrenza totale: ca. 1 ora
Dislivello: 300 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Percha passando per Brunico oppure per il passo Furcia e Valdaora (ca. 30 min.). Partendo a piedi dal parcheggio al casale di Plata si va a sinistra (segn. 6, rosso) e attraverso il bosco si raggiungono le piramidi di terra.

Ameto
Punto di partenza: Brunico
Punto d’arrivo: Ameto (1.260 m)
Segnavia: 2, 5
Tempo di percorrenza totale: 3 ore
Dislivello: 400 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Brunico (ca. 20 min.). Lungo la strada asfaltata pianeggiante si va da Brunico a Teodone finchè si raggiunge la località Villa S. Caterina. Alla residenza Söll a Villa S. Caterina si gira a destra (segn. 2), si sale leggermente in direzione “Bärental” e dopo ca. 30 minuti di marcia si arriva ad un bivio. Lì si gira a destra (segn. 5) e si sale fino all‘Hotel Ameto.

Percorso panoramico Valdaora – Brunico
Punto di partenza: Valdaora
Punto d’arrivo: Brunico
Segnavia: 15, 14
Lunghezza del percorso totale: ca. 15 km
Tempo di percorrenza totale: ca. 1 ½ ora
Dislivello: 200 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a  Valdaora passando per il passo Furcia (ca. 20 min.). Dalla chiesa a Valdaora di Sotto si sale (segn. 15) ai masi Riedler, si prosegue lungo il bosco Riedwald e si arriva al Castel Lamberto da dove si scende (segn. 14) fino a Brunico. Con i mezzi pubblici si ritorna al punto di partenza.

Culturonda
Punto di partenza: Valdaora
Punto d’arrivo: Valdaora
Segnavia: 9, 14, 15
Lunghezza del percorso totale: ca. 40 km
Tempo di percorrenza totale: 4 ore
Dislivello: ca. 350 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Valdaora passando per il passo Furcia (ca. 20 min.). Dalla chiesa a Valdaora di Sotto si va fino al maso Urthaler, poi si sale su un percorso piuttosto ripido (segn. 9) ai bagni di Forcella (1.435 m) e si prosegue (segn. 14) fino alla croce di Forcella. La discesa lungo il rio Kaser ci porta ai masi Zangerlechen e Moaskirchen. Passando al Castel Lamberto si prosegue (segn. 15) fino al casale di Novale e per il bosco Riedwald si ritorna al punto di partenza. 

Prati di Castel Badia
Punto di partenza: S. Lorenzo (810 m)
Punto d’arrivo: S. Lorenzo
Segnavia: 6, blu-bianco
Lunghezza del percorso totale: ca. 3 km
Tempo di percorrenza totale: ca. 1 ora
Dislivello: 50 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a San Lorenzo. (ca. 15 min.). Da S. Lorenzo si va lungo la strada in direzione della Val Badia, si attraversa il ponte di legno e si sale in direzione Castel Badia. Si attraversa la strada di Castel Badia e lungo i prati di Castel Badia (segn. 6, blu-bianco) si va avanti fino al ponte della Via S. Croce. Si ritorna lungo il fiume Rienza fino al punto di partenza.

Maso Bachwiesen
Punto di partenza: S. Lorenzo (810 m)
Punto d’arrivo: S. Stefano (964 m)
Segnavia: 4, blu-bianco
Lunghezza del percorso totale: ca. 4 km
Tempo di percorrenza totale: ca. 1 ora
Dislivello: 150 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a San Lorenzo (ca. 15 min.). Dalla piazza principale a S. Lorenzo si va fino al sottopassaggio ferroviario, si attraversa la strada per S. Martino, si gira a sinistra e si prosegue in direzione per “Mühlbachl”. Si passa al vecchio forno in legno e si va a destra verso il maso Bachwiesen, si prosegue fino al maso Hausstätter e infine si arriva a S. Stefano.
Possibilità di ristoro: Bar Mair (tel. 0474 548083), locanda Messnerhof (tel. 0474 548352).

Floronzo e Maria Sares
Punto di partenza: S. Lorenzo
Punto d’arrivo: Maria Sares
Segnavia: 8, blu-bianco
Lunghezza del percorso totale: ca. 6 km
Tempo di percorrenza totale: ca. 1 ½ ora
Dislivello: 150 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a San Lorenzo (ca. 15 min.).  Dalla piazza principale a S. Lorenzo si va in direzione della linea ferroviaria fino a Floronzo e si prosegue sempre diritti sulla parte sinistra del rio Gadera (segn. 8). Dopo il secondo ponte del Gadera si gira a sinistra e si passa per la zona artigianale Aue. Il sentiero conduce sotto il maso Schraffl fino al maso Tangler e porta a Maria Sares.
Possibilità di ristoro: Hotel Saalerwirt (tel. 0474 403147)

Haidenberg (monte Pagano)
Punto di partenza: S. Stefano (964 m)
Punto d’arrivo: monte Pagano (1.345 m)
Segnavia: 4/12, rosso-bianco-rosso
Lunghezza del percorso totale: ca. 3 km
Tempo di percorrenza totale: ca. 1 ora
Dislivello: 320 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va S. Stefano passando per S. Lorenzo (ca. 20 min.). Dalla chiesa a S. Stefano si va in parte su strada asfaltata (segn. 4/12), per prati e boschi fino all’albergo Haidenberg .
Possibilità di ristoro: albergo Haidenberg (tel. 0474 548062)

Giro per Maria Sares
Punto di partenza: S. Lorenzo
Punto d’arrivo: S. Lorenzo
Segnavia: 8a, 12a, bianco-rosso
Lunghezza del percorso totale: ca. 15 km
Tempo di percorrenza totale: ca. 4 ore
Dislivello: 600 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a  San Lorenzo (ca. 15 min.). Dalla piazza principale a S. Lorenzo si va in direzione est fino al sottopassaggio ferroviario, si prosegue lungo la strada fino a S. Martino. All’incrocio presso l’Hotel Martinerhof si gira a destra (segn. 8a), si passa per Castel S. Michele finchè si arriva a Palù. Poi si sale ai prati Loach, si passa attraverso la forcella Krinner e si giunge a Prades (1.146 m). Si scende (segn. 12a) fino a Maria Sares, si passa (segn. 1) per S. Martino e si ritorna a S. Lorenzo.
Possibilità di ristoro: Hotel Saalerwirt (tel. 0474 403147)

Malga Pidig e malga Kradorfer
Punto di partenza: S. Maddalena Talschlusshütte (1.465 m)
Punto d’arrivo: malga Pidig e malga Kradorfer (1.694 m)
Segnavia: 49
Lunghezza del percorso totale: ca. 7 km
Tempo di percorrenza totale: 2 ore
Dislivello: 239 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a S. Maddalena/ Casies passando il passo Furcia e Monguelfo (ca. 60 min.). Dalla Talschlusshütte a S. Maddalena/Casies si va fino ai masi più interni e sulla strada di accesso alla malga, entrando per un breve tratto nella valle, si arriva fino ad un sentiero che si dirama a destra. Lì si può o procedere sul sentiero, oppure prendere il sentiero (segn. 49) che attraversa il ruscello e porta in ca. 45 minuti fino alla malga Pidig (situata a destra) oppure fino alla malga Kradorfer (situata sulla parte opposta)
Possibilità di ristoro: Talschlusshütte (tel. 0474 948140), malga Kradorfer (tel. 0474 948043, 348 6716207), rifugio
Messner (tel. 340 4963098)

Sentiero delle malghe 2000 nella Val Casies
Punto di partenza: S. Maddalena Talschlusshütte (1.465 m)
Punto d’arrivo: diverse malghe su 2.000 m
Segnavia: 47, 48, punto rosso
Lunghezza del percorso totale: ca. 15 km
Tempo di percorrenza totale: 5 ore
Dislivello: 730 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a S. Maddalena/ Casies passando il passo Furcia e Monguelfo (ca.60 min.). da S. Maddalena/Casies si va a destra, si attraversa il ruscello (segn. 47) e si arriva al bivio dove si gira a destra. Sulla strada forestale (segn. 48) si sale fino alla malga Tscharnietalm (1.976 m) e proseguendo sull’alta via (segn. punto rosso) si arriva fino alla malga Kasermähder (2.048 m). Continuando si arriva alle malghe Gipfelalm (2.104 m) e Kaser Alm (2.076 m). Da questa si entra nella valle “Pfoital”, si risale per un breve tratto fino ad un ponte su un ruscello e poi si prosegue lungo il pendio erboso occidentale sul nominato sentiero in leggera salita fino alla malga Uwald (2.042 m). La discesa sulla comoda e larga strada forestale, oppure sul vecchio e ripido sentiero (segn. 12) porta al punto di partenza. Possibilità di ristoro: malga Stumpf (tel. 0474 948146), malga Kaser (tel. 0474 948094), malga Uwald (tel. 0474
948051)

Grande giro del castello
Punto di partenza: centro paese Monguelfo (1.087 m)
Punto d’arrivo: centro paese Monguelfo 
Segnavia: 41a, 38
Lunghezza del percorso totale: ca. 6 km
Tempo di percorrenza totale: 2 ore
Dislivello: 116 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Monguelfo passando il passo Furcia e Valdaora (ca. 40 min.). dal centro paese di Monguelfo si passa tra le case e si sale fino a una nuova zona edilizia. Poco più avanti al bivio si gira a sinistra, si prosegue dritti (segn. 41a) e dopo pochi minuti si arriva a Castel Welsperg (1.150 m). In un percorso pianeggiante lungo il largo sentiero attraverso il bosco sul lato orientale del rio Casies, si prosegue verso l’interno della valle fino al ponte e da lì oltre il ruscello sulla strada di Casies lungo la quale si arriva fino ai piedi della collina di Thurn. Attraverso il boschetto si sale sul pendio della collina fino a rudere Thurn, poi si scende nuovamente sulla strada lungo la quale si scende dalla valle. Infine si gira a sinistra e si arriva (segn. 38) fino al punto di partenza.

Maso Mudler Hof
Punto di partenza: Tesido (1.203 m)
Punto d’arrivo: Mudlerhof (1.584 m)
Segnavia: 21, 31
Lunghezza del percorso totale: ca. 10 km
Tempo di percorrenza totale: 3 ore
Dislivello: 383 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Tesido passando il passo Furcia e Monguelfo (ca. 45 min.). Da Tesido si sale fino al margine ovest del paese (segn. 21) e si prosegue attraverso i prati verso ovest passando vicino ai masi fino a Teuffental, una valle boscosa e a forma di gola. Dopo averla attraversata, si prosegue verso i masi Breitwiesen dove si gira a destra e attraversando prati, passando per dei masi e per il bosco si va verso nord e infine si sale fino al maso Mudler Hof. Da lì si scende fino al casale di Guggenberg (1.407 m) e si ritorna (segn. 31) attraverso zone boscose fino a Tesido.
Possibilità di ristoro: rifugio alpino Mudlerhof (tel. 0474 950036)

Il sentiero Lottersteig
Punto di partenza: Tesido (1.203 m)
Punto d’arrivo: Henzing (1.200 m)
Segnavia: 21, 31, 21b, 28, 55
Lunghezza del percorso totale: 13 km
Tempo di percorrenza totale: 4 ½ ore
Dislivello: 470 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Tesido passando il passo Furcia e Monguelfo (ca. 45 min.). Da Tesido si sale fino al margine ovest del paese (segn. 21) e si prosegue lungo la strada Unterrain fino al bivio per l’Hotel Alpenhof dove si gira a destra seguendo la stretta strada (segn. 31) fino al casale di Guggenberg. Si prosegue (segn. 21b) fino al casale di Mitterberg finche si arriva ai prati Riedlwiesen. Si attraversa il rio di Tesido e su una strada forestale (segn. 28) si scende al maso Oberhaushof e al casale Maraberg (Jetzberg). Poi si prosegue attraverso prati e boschi verso est in direzione del casale Haspa e si sale al maso Ladstatthof. Si attraversa il Rudlgraben, poi si prosegue su una strada forestale e sulla via d’accesso al maso Hölzlhof, si va avanti (segn. 55) verso nord fino al casale di Schindelholz. Da lì si continua in direzione sud-est, si scende al casale Henzing e alla fermata dell’autobus. Si ritorna in autobus al punto di partenza.
Possibilità di ristoro: ristoro Seppila (tel. 0474 950204)

Sentiero panoramico
Punto di partenza: edificio scolastico a Falzes
Punto d’arrivo: centro di Falzes
Segnavia: punto rosso, 18
Tempo di percorrenza totale: 3 ore
Dislivello: 200 m 
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Falzes passando per Brunico (ca. 30 min.). Dall'edificio scolastico a Falzes si va fino al maso Tiefentaler (segn. ipunto rosso), si gira a destra e si sale nel bosco fino al tornante della strada. Si prosegue a destra (segn. punto rosso) un po' ripidamente e poi quasi pianeggiante attraverso il bosco finchè si arriva alla cappelletta “Bachstöckl”. Si prosegue fino ai masi Lechner e si scende per al strada di accesso ai masi fino alla strada per “Kofler”. Scendendo a destra, dopo aver lasciato il bosco, si gira a sinistra (segn. punto rosso), si prosegue per i prati (segn. 18) e infine si ritorna al centro di Falzes.

Giro intorno a Falzes
Punto di partenza: zona sportiva a Falzes
Punto d’arrivo: centro di Falzes
Segnavia: 5
Tempo di percorrenza totale: ca. 2 ½ ore
Dislivello: 100 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Falzes passando per Brunico (ca. 30 min.). Dalla zona sportiva di Falzes si va verso sud (segn. “Al lago“) fino al limitare del bosco, poi si prosegue verso ovest (segn. 5), si gira a sinistra e si va avanti su un bel sentiero pianeggiante nel bosco finchè si arriva quasi ad Issengo. Qui si gira a destra ed in leggera salita si arriva per i prati ad Issengo. Poi si prosegue sulla strada verso ovest fino al bivio a destra per Castel Schöneck. Si prosegue quindi per un tratto in salita lungo questa strada, alla casa Bergfrieden si gira a destra su una via quasi pianeggiate che porta fino al maso Alpegger. Si prosegue verso ovest e quindi, giunti alla strada che conduce a Plata, si scende a Falzes.
Possibilità di ristoro: Sportbar a Falzes (tel. 0474 528336), albergo Tanzer a Issengo (tel. 0474 565366)

Gita attraverso un dorsale granitico
Punto di partenza: zona sportiva a Falzes
Punto d’arrivo: zona sportiva
Segnavia: 17, 8, 6
Tempo di percorrenza totale: 3-4 ore
Dislivello: 100 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Falzes passando per Brunico (ca. 30 min.). Dalla zona sportiva di Falzes si va verso est fino alla strada forestale (segn. 17) sulla quale si scende verso sud fino alla biforcazione per il serbatoio dell'acqua. Di lì si va verso ovest (segn. 8, indicazione per Irenberg) fichè si arriva alla locanda Irenberg. Poi si prosegue per la strada di accesso verso nord fino al limitare del bosco e si scende fino al laghetto di Issengo (segn. 6, indicazione "Al lago/Zum See"). Al lago si va avanti a destra lungo lo steccato, sempre in direzione ovest fino al punto di partenza. Possibilità di ristoro: locanda Irenberg (tel. 0474 528247), albergo Tanzer ad Issengo (tel. 0474 565366), ristorante
Lago d’Issengo (tel. 0474 565525), Sportbar (tel. 0474 528336)

Biotopo di Rasun
Punto di partenza: casa della cultura a Rasun di Sopra
Punto d’arrivo: casa della cultura
Lunghezza del percorso totale: 6 km
Tempo di percorrenza totale: 2 ore
Dislivello: 10 m
Grado di difficoltà: facile, percorribile col passeggino
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Rasun passando il passo Furcia e Valdaora (ca. 25 min.). partendo dalla casa della cultura a Rasun di Sopra, sempre seguendo i cartelli indicatori con la scritta „Biotopo“, si cammina lungo il fiume per ca. 1 km e si gira a destra per un viottolo di campagna in direzione del bosco. Da qui la passeggiata prosegue in direzione nord fino al biotopo, zona naturale umida protetta. Si ritorna lungo il fiume al punto di partenza.

Sulle orme degli antichi romani
Punto di partenza: Chienes (782 m)
Punto d’arrivo: Chienes
Segnavia: 5
Tempo di percorrenza totale: 1 ½ ora
Dislivello: ca. 40 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Chienes passando per San Loranzo (ca. 25 min.). Partenza presso l’Ass. Turistica Chienes. Dopo aver attraversato la strada statale e il ponte sul Rienza si passa il sottopassaggio ferroviario e si prosegue lungo la strada forestale fino a Casteldarne. Sulla strada alla pietra miliare romana si passa davanti al miliario e si prosegue lungo il sentiero fino alla pista ciclabile che passa parallelamente alla linea ferroviaria. Infine si ritorna al ponte sul Rienza ed al punto di partenza.

Giro dei masi
Punto di partenza: piazza della chiesa a S. Sigismondo
Punto d’arrivo: S. Sigismondo
Segnavia: 9, 10 (blu-bianco), 3, 7 (rosso-bianco)
Tempo di percorrenza totale: ca. 3-4 ore
Dislivello: ca. 400 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a San Sigismondo passando per San Lorenzo (ca. 30 min.). Dalla piazza della chiesa a S. Sigismondo si va lungo la Via Im Peuren fino al maso Kahler, poi si sale al maso Aichner, si prosegue al maso Falkensteiner e al grande tornante si va avanti diritto fino al maso Guggen. All’incrocio si passa oltre il grande blocco granitico, poi si scende al maso Langloacher e al maso Schifferegger. Infine si ritorna al punto di partenza a S. Sigismondo.
Possibilità di ristoro: Hofschänke Schifferegger (tel. 0474 569509)

Mantana e Ronchi
Punto di partenza: Casteldarne (806 m)
Punto d’arrivo: Casteldarne
Segnavia: 10b, 10, 10a (rosso-bianco)
Tempo di percorrenza totale: ca. 3-4 ore
Dislivello: ca. 260 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Casteldarne passando per San Lorenzo (ca. 25 min.). Da Casteldarne si passa il ponte del rio Moar e si arriva ai masi Golser. Si prosegue per il maso Brandter e al prossimo grande tornante si gira verso est, si attraversa il bosco in discesa verso il maso Rainer a Mantana. Si va avanti per 50 m sulla strada principale, poi si va ad est fino al casale di Ronchi. Infine si gira ad ovest presso il primo tornante e si fa ritorno a Casteldarne.
Possibilità di ristoro: agriturismo Lerchner’s (tel. 0474 404014)

Lago d’Issengo
Punto di partenza: “Gisser Eck” a S. Sigismondo
Punto d’arrivo: S. Sigismondo
Segnavia: 1 (blu-bianco), 2, 4
Tempo di percorrenza totale: ca. 4 ore
Dislivello: ca. 240 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a San Sigismondo passando per San Lorenzo (ca. 30 min.). Dall’Hotel Gisser una strada asfaltata conduce lungo il rio, poi la strada gira a destra per il maso Rasteiner. Si prosegue quindi per il prato fino al limitare del bosco. Il sentiero (segn. 2) porta ad est attraverso il bosco passando per il caseificio Gatscher fino a Chienes, i sentieri 1 e 4 portano invece al maso Decker. Per la strada carrozzabile si prosegue fino al maso Hitthaler e, per una stretta via campestre, fino al maso Neller. Passando per il maso Perchner (segn. 1) si arriva al Lago d’Issengo e si ritorna a Chienes (segn. 1) e infine a S. Sigismondo (segn. 2).

Sentiero panoramico
Punto di partenza: parcheggio al centro di Terento (1.210 m)
Punto d’arrivo: Terento
Segnavia: 1, 1a
Lunghezza del percorso totale: 20 km
Tempo di percorrenza totale: 4 ore
Dislivello: 300 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: partendo dal parcheggio al centro paese di Terento si va in direzione ovest fino all’Hotel Tirolerhof e si prosegue sulla destra seguendo l’indicazione biotopo “Pirchner Moos” (segn. 1a) che conduce al maso Pillinghof e avanti al biotopo. Dopo aver attraversato il biotopo si prosegue in direzione ovest fino al maso Strickner e da lì sul sentiero panoramico (segn. 1) si passa ai masi Egger e si arriva infine a Marga. Da Marga sulla stradina Talson si passa al ristoro Hauerhof, si prosegue per il maso Hansleitner e il maso Jakobe. Sopra le piramidi di terra si attraversa la valle di Terento, si passa ai mulini, poi si prosegue per il maso Walder e si ritorna al punto di partenza.
Possibilità di ristoro: agriturismo Hauerhof (tel. 0472 546214)

Cascata Klammbach
Punto di partenza: zona sportiva ad Anterselva di Mezzo (1.250 m)
Punto d’arrivo: cascata Klammbach
Segnavia: 3
Lunghezza del percorso totale: 4 km
Tempo di percorrenza totale: ca. 2 ore
Dislivello: ca. 300 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Anterselva passando per il passo Furcia e Valdaora (ca. 40 min.). Partendo dal campo sportivo ad Anterselva di Mezzo si va fino ai masi Egger, si gira a destra (segn. 3) e dopo ca. 45 minuti di cammino si arriva alla cascata Klammbach che si trova poco sotto la malga Berger.
Possibilità di ristoro: agriturismo Eggerhöfe (tel. 0474 493030, 335 5324449)

Via Müllerkofl
Punto di partenza: Anterselva di Mezzo (1.250 m)
Punto d’arrivo: Anterselva di Mezzo
Segnavia: 1
Lunghezza del percorso totale: 7 km
Tempo di percorrenza totale: ca. 2-3 ore
Dislivello: ca. 120 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Anterselva passando per il passo Furcia e Valdaora (ca. 40 min.). Da Anterselva di Mezzo si va fino al maso Rieder, si prosegue (segn. 1) per il maso Burgegger e il maso Nössler, si arriva al Berghotel Johanneshof e infine si ritorna ad Anterselva di Mezzo.
Possibilità di ristoro: agriturismo Nösslerhof (tel. 0474 492211), Berghotel Johanneshof (tel. 0474 492107)

Malga Schwörz
Punto di partenza: zona sportiva ad Anterselva di Mezzo (1.250 m)
Punto d’arrivo: malga Schwörz (1.680 m)
Segnavia: 3, 10
Lunghezza del percorso totale: 14 km
Tempo di percorrenza totale: ca. 3-4 ore
Dislivello: ca. 440 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Anterselva passando per il passo Furcia e Valdaora (ca. 40 min.). Partendo dal campo sportivo ad Anterselva di Mezzo si va fino ai masi Egger, si gira a destra e sulla strada forestale (segn. 3) si arriva alla malga Berger e subito dopo alla malga Brenn. Dopo aver attraversato il ruscello Klammbach si raggiunge alla malga Schwörz. Si ritorna per il sentiero Kornbrennten (segn. 10) verso Anterselva di Sopra passando per il maso Steinzger. Infine si ritorna lungo il fiume al punto di partenza.
Possibilità di ristoro: malga Schwörz (tel. 348 8883489)

Castel Neuhaus
Punto di partenza: albergo Sole a Gais
Punto d’arrivo: albergo Sole
Segnavia: 5, 1
Lunghezza del percorso totale: ca. 5 km
Tempo di percorrenza totale: 2 ½ ore
Dislivello: 150 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Gais passando per Brunico (ca. 30 min.). Partendo dal parcheggio presso l’albergo Sonne/Sole sulla strada della Valle Aurina al margine di Gais il sentiero (segn. 5) sale inizialmente facile, attraversa poi in parte i ripidi versanti boscosi e conduce direttamente a Castel Neuhaus. Non si possono visitare gli interni del castello, ma si può far sosta al bar del castello. La discesa conduce dal castello verso nord, brevemente per la strada asfaltata, poi si gira a sinistra e su un bel sentiero boscoso (segn. 5) si arriva al maso Baustadl. Si prosegue per il sentiero con brevi salite e discese, attraversando un ponte di legno finchè si giunge a Villa Ottone. Qui si attraversa la strada e il rio Aurino e si prende subito a destra la strada verso sud (inizialmente strada asfaltata, poi pista ciclabile) che conduce a Gais fino al punto di partenza.
Possibilità di ristoro: ristoro presso il Castel Neuhaus

Bärental
Punto di partenza: parrocchia a Gais
Punto d’arrivo: centro di Gais
Lunghezza del percorso totale: ca. 4 km
Tempo di percorrenza totale: 1 ½ ora
Dislivello: 50 m
Grado di difficoltà: facile
Iterinario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Gais passando per Brunico (ca. 30 min.). Partendo presso la parrocchia a Gais si va lungo la strada poderale asfaltata per prati e campi in direzione sud verso Brunico. Alla “Croce Alta“, tra S. Giorgio e Brunico si gira a sinistra e sulla strada interpoderale non asfaltata si arriva a Villa S. Caterina. Di lì, seguendo il cartello “Castello di Chela/Montassilone” si raggiunge il maso Bärental e sulla strada ghiaiosa si ritorna in ca. 20 minuti al punto di partenza.

Il sentiero arginale a Gais
Punto di partenza: parrocchia a Gais
Punto d’arrivo: centro di Gais
Segnavia: 2, 0
Lunghezza del percorso totale: ca. 4 km
Tempo di percorrenza totale: 1 ½ ora
Dislivello: 50 m
Grado di difficoltà: facile
Iterinario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Gais passando per Brunico (ca. 30 min.). Partendo presso la parrocchia a Gais si segue la Via Talfrieden, si attraversa il ponte sull’Aurino e si va verso est dove un cartello indica il sentiero arginale. Si prosegue per la stessa strada, si passa fra le case e si va verso nordovest in alto fino al bosco dove inizia il sentiero arginale. Lungo il sentiero arginale pianeggiante si passa per ripidi pendii boscosi finchè si arriva alla fine del sentiero che sbocca, un pezzo più a nord del maso Bärental, in una larga strada poderale. Qui si scende subito a destra e lungo la strada poderale in facile discesa si cammina fra prati e campi a nord del conoide morenico di Gais facendo ritorno in paese.

Castello di Chela e Ameto
Punto di partenza: parrocchia a Gais
Punto d’arrivo: centro di Gais
Segnavia: 2, K, 5
Lunghezza del percorso totale: ca. 8 km
Tempo di percorrenza totale: 2 ½ ore
Dislivello: 750 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Gais passando per Brunico (ca. 30 min.). Partendo presso la parrocchia a Gais si va in direzione nord (segn. 2) fra le case fino al bosco e quindi attraverso quest’ultimo si arriva per i prati ad alcuni masi. Attraversando i pendii boscosi verso sud si giunge al Castello di Chela ad un’altezza di 1.187 m. Oggi il castello si presenta solo in rovina. Ora si prosegue (segn. K) attraversando il bosco fino ai masi di Ameto (possibilità di ristoro). Verso nordovest si scende (segn. 5) ripidamente fino al maso Bärental e per i campi dell’ampio conoide morenico si fa ritorno a Gais.

Giro panoramico
Punto di partenza: S. Martino in Badia (1.127 m)
Punto d’arrivo: S. Martino in Badia
Lunghezza del percorso totale: 6 km
Tempo di percorrenza totale: ca. 2 ½ ore
Dislivello: 265 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a San Martino in Badia passando per Longega (ca. 15 min.). Dalla chiesa parrocchiale a S. Martino in Badia si segue la strada asfaltata verso Piccolino fino al ponte. Poco prima di questo si imbocca a destra, fra due case, una stradina sempre pianeggiante che porta prima al laghetto Vistles e quindi al maso di Lovara. Oltrepassato il maso si prende la strada a sinistra e si passa il ponte sul fiume Gadera arrivando così alla strada statale della Val Badia. Si prosegue passando accanto alle case di Preroman per poi salire lungo la strada che con ampi tornanti attraversa prati e boschi fino ad arrivare ai masi di Costa. Quindi si ritorna al maso Lovara. Fra la casa e il fienile di questo parte un sentiero in salita piuttosto ripido che porta fino a Restalt da dove si ritorna al punto di partenza.

Valle dei mulini
Punto di partenza: Longiarù (1.398 m)
Punto d’arrivo: Seres (1.605 m)
Segnavia: 4
Lunghezza del percorso totale: 5 km
Tempo di percorrenza totale: 2 ore
Dislivello: 207 m
Grado di difficoltà: facile
Itinerario: Con la propria macchina dall' Almhof Call si va a Longiarù passando per Longega e San Martino in Badia (ca. 25 min.). Si parte dalla chiesa di Longiarù seguendo la strada in direzione sudovest fino ad arrivare quasi alle ultime case del paese, dove si prende il sentiero a destra della strada che prosegue parallelamente alla riva sinistra del rio Seres. In breve si giunge alla ”vila” di Frëina che si oltrepassa per poi salire verso la ”vila” di Seres. Si prende poi a sinistra il sentiero che porta direttamente alla piazzetta centrale, dove si può vedere il forno del pane, i graticci, i fienili con i rispettivi ballatoi ecc. Andando oltre si arriva sulla stradina che a sinistra porta verso la valletta che è attraversata dal rio Seres. Lungo il corso di questo torrente si trovano ben otto mulini ad acqua che costituiscono un vero e proprio museo all’aperto. Passato il torrente si trova un sentiero che in leggera salita porta verso il caratteristico insediamento di Misci. Da qui si torna a scendere fino alla strada che – in direzione opposta a Seres – attraversa un bel lariceto, riporta nuovamente al punto di partenza al centro di Longiarù Possibilità di ristoro: Speckstube Tlisöra (tel. 0474 590145), ristoro agricolo Lüch de Vanc’ (tel. 0474 590108)

 
 Vai alla lista 
 
 
Feredico M.
"Complimenti per la bella struttura. Ci siamo veramente ripresi dallo stress! Bellissima la vostra piscina. A presto."
 Vedi tutti i commenti 
 




 
 
 

 
 
Chiamateci!
Avete domande o desiderate informazioni sul nostro Hotel 4 stelle benessere? Chiamateci
0474 501043
 Saremo lieti di richiamarvi 
Newsletter
 


 

 Iscriviti ora 
Contatti 39030 San Vigilio di Marebbe
Dolomiti - Alto Adige - Italia
Tel. 0474 501043
Fax 0474 501569
www.almhof-call.com

 
 Mostra come arrivare 
 
Autore: Call Oliver
 
 
Wellnesshotels Südtirol | Hotel benessere Alto Adige